INTERVISTE SPORT

PMs: ma che ne sanno i 2000

Intervista. I ragazzi del 2000
20903,20204,20153,19869,19167,18644,18654,18649,18500,18495,18505,18453,18458,18275,18238,18235

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

L’appuntamento di oggi vede come protagonisti i Millennials dell’Asd: Matteo Villella, Marco Marotta, Mattia Roperti e Pietro Putaro in una buffa video intervista! Premi Play e divertiti!

Nome e Cognome:                 Età:                     Ruolo:

MV: Matteo Villella                                                 MV: 19                                 MV: Centrocampista
MM: Marco Marotta                                               MM: 18                                MM: Difensore
MR: Mattia Roperti                                                 MR: 19                                 MR: Centrocampista
PP: Pietro Putaro                                                     PP: 16                                   PP: Centrocampista

Caratteristiche tecniche:

MV: Nessuna.
MM: Corsa.
MR: Controllo palla.
PP: Corsa.

Un aggettivo per descriverti:

MV: Umile.
MM: Umile.
MR: Aggressivo.
PP: Volenteroso.

Tra quelli più grandi, chi è stata la tua guida in questo primo campionato ? Non fate i lecchini!

MV: Diciamo un po’ tutti, soprattutto Andrea e Mario, in quanto ho avuto l’opportunità di giocarci da vicino in centrocampo.
MM: Francesco Vescio.
MR: Francesco Mastroianni e Domenico, i miei mentori.
PP: Andrea Villella, ma anche Valerio e Domenico.

Siete due interisti e due juventini, come vivete lo sfottò tra di voi?

MV: Non esiste più ormai.
MM: Non c’è rivalità.
MR: Non c’è gusto per noi.
PP: Non esiste più.

Ronaldo o Icardi?

MV: Messi.
MM: Vescio.
MR: Pietro Putaro.
PP: Mbappè.

Rubino o Vescio?

MV: Rubino.
MM: Vescio a vita.
MR: Rubescio.
PP: Vescio.

Diletta Leotta o Ludovica Pagani?

MV: Tutte e due.
MM: Tutte e due.
MR: Scegliete voi.
PP: Tutte e due.

Dei quattro, chi è il più ritardatario?

MV: Pietro.
MM: Mattia.
MR: Marco.
PP: Pietro.

Simpatico?

MV: Marco.
MM: Io.
MR: Sicuramente non Marco.
PP: Mattia.

Crapa?

MV: Marco.
MM: Pietro.
MR: Pietro.
PP: Marco.

Brontolone?

MV: Mattia.
MM: Pietro.
MR: Matteo, “benedica”!
PP: Marco.

Mattia, sei stato il primo dei quattro a prendere la patente. Perché chiedi sempre passaggi per recarti agli allenamenti?

Chiedetelo a mia madre, perché ancora non lo so nemmeno io.

Marco, quante volte hai saltato gli allenamenti perché ti sei addormentato?

Nessuno.

Chi sa dirmi la capitale del Senegal?

MV: Ankara.
MM: ……
MR: Ankara.
PP: …..

Matteo, per prepararsi impiega più tempo una donna o tu?

Una donna.

Pietro, quanti palloni hai recuperato (durante le partite) fuori dal campo?

Uuuuuuhh, parecchi, chi se li ricorda!

Chi prende più cazziate dal mister?

MV: Marco.
MM: Io.
MR: Marco.
PP: Marco.

Qual è il tuo giocare preferito? Ovviamente in ASD!

MV: Giuseppe il capitano.
MM: Francesco Vescio.
MR: Francesco Vescio.
PP: Carlo il portiere.

Mattia, sei incitato di più quando entri in campo per giocare o per soccorrere i tuoi compagni?

Dai tifosi più quando devo soccorrere, perché modestamente ho una certa mano.

Marco, a quale nuotatore sono ispirati i tuoi occhialini?

Federica Pellegrini.

Per tutti e quattro, mi sapete dire i nomi dei sette nani?

MV: Eolo.
MM: Brontolo.
MR: Matteo brontolo.
PP: Pisolo.

Matteo, hai comprato la macchina ispirandoti al tuo capitano?

Diciamo di sì, perché volevo provare la sensazione di guidare una macchina di merda!

Pietro, quanti litri di thè hai bevuto durante le partite?

Abbastanza.

Dicono che la numerosa presenza femminile sugli spalti sia merito vostro. Di chi in particolare?

MV: Pietro.
MM: Mio, perché sono bello.
MR: Matteo, perché c’è la sorella… che porta le sue amiche!
PP: Marco.

Ti piacerebbe giocare contro una squadra femminile?

MV: Parecchio.
MM: Abbastanza.
MR: Dipende dalle avversarie.
PP: Abbastanza, giocherei in difesa.

Un aggettivo per mister Cerqua:

MV: Bello.
MM: Gentile e amoroso.
MR: Gentile come Giovanni.
PP: Coraggioso e sicuro di sè.

Uno per mister Cicerone:

MV: Uomo di chiesa.
MM: Testardo.
MR: Scostumato.
PP: Uomo di chiesa.

L’intervista è finita, saluta chi vuoi e fatevi un selfie!

MV: ….
MM: A mio padre, che mi ha sopportato dall’inizio.
MR: Io volevo salutare i miei amici Marco, Pietro e Matteo che sicuramente mi stanno guardando.
PP: …

 

 

 

 

Asd Conflenti

Autore: Asd Conflenti

Siamo un gruppo di giovani accomunati dalla passione per il calcio e dalla voglia di creare spirito di aggregazione attraverso questo sport.

PMs: ma che ne sanno i 2000 ultima modifica: 2019-03-27T09:30:23+02:00 da Asd Conflenti

Commenti

To Top