itConflenti

LO SAPEVI CHE STORIE

Il 2 Febbraio, giorno della Candelora

Lumi

Candelora è il nome con cui è popolarmente nota la festa della Presentazione al Tempio di Gesù. Nella celebrazione liturgica si benedicono le candele simbolo di Cristo “luce per illuminare le genti”.  La festa era (ed è) chiamata Purificazione della Beata Vergine Maria
Questa festa viene osservata anche dalla Chiesa ortodossa e da diverse chiese protestanti. In molte zone e in diverse confessioni è tradizione comune che i fedeli portino le proprie candele alla chiesa locale per la benedizione.
Subito dopo i giorni della Merla si pensa al giorno della Candelora, un giorno simbolico, in quanto si trova a metà strada tra il solstizio d’inverno e l’equinozio di primavera: è consuetudine in questo periodo pronosticare il meteo delle settimane successive.

La candelora a Conflenti

A 40 giorni da Natale arriva u juarnu da Cannilora. Ppe ra santa Cannilora si nivica o si chjiova du viarnu simu fhora. Secondo questo detto popolare, il meteo del 2 febbraio ci svela  se la fine dell’inverno è vicina o se bisogna ancora aspettare per l’arrivo della primavera.
Viene chiamata cannilora perché in tempi passati venivano benedette le candele  che se accese davanti alla finestra avevano il potere di allontanare le tempeste, le grandinate e le forze malefiche.
Queste credenze erano anche legate all’agricoltura ed erano capaci di predire se il clima fosse stato favorevole alla vite e al grano.
E nell’antica saggezza popolare ritroviamo anche un altro detto legato a questo giorno: ppe ra santa Cannilora a gaddhrina ncigna l ‘ova. Infatti a febbraio le galline ricominciano il loro ciclo di cova.

Il 2 Febbraio, giorno della Candelora ultima modifica: 2021-02-02T09:23:00+01:00 da Lucy Stranges

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x