CIBO CUCINA CONFLENTESE CUCINA TRADIZIONALE

E per oggi, gnocchi di zucca fatti a mano

gnocchi di zucca fatti a mano finiti

Oggi vi propongo una ricetta facile e di grande effetto, gli gnocchi di zucca fatti a mano!
Ma parliamo prima di uno degli ingredienti, tipicamente autunnale e molto usato in cucina, la zucca. Questa appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae. Non ci sono dati certi sulla provenienza e il periodo della comparsa della zucca in Europa anche se in alcuni scritti di botanica si attesta che in Perù era conosciuta già nel 1200 a.C. e che i semi più antichi risalgono addirittura al 5000 a.C., ritrovati in Messico. Sbarca nel nostro continente quindi solo dopo la scoperta dell’America grazie ai coloni spagnoli.

Zucca Aperta

Ha un bassissimo contenuto di zuccheri e grassi, 100 g di zucca apportano solo 26 calorie. È fonte di fibre, minerali e vitamine. È anche ricca di Omega-3, ideale per la riduzione del colesterolo per l’abbassamento della pressione sanguigna. Della zucca non si butta via niente, potendo mangiarne la polpa, cotta e cruda, i semi e persino la buccia.
La zucca è presente anche in diversi modi di dire popolari. I più famosi sono “Andare fuori di zucca” (perdere la ragione e confondersi) e il più usato forse “Avere poco sale in zucca” (essere poco furbi, poco intelligenti).

Ricetta degli gnocchi di zucca

Le dosi:
500 g di zucca già pulita
500 g di patate
300 g di farina
1 uovo
sale, noce moscata, pepe, aglio, rosmarino

Preparazione

Mettere la zucca a fette in una teglia e condirla con sale, pepe, un paio di spicchi d’aglio e qualche rametto di rosmarino. Infornare a 180 gradi in forno ventilato per 20 minuti circa.
Intanto bollire le patate con la buccia in abbondante acqua salata (per una maggiore tenuta degli gnocchi, fare questo passaggio il giorno prima). Scolare le patate quando si riesce a bucarle facilmente con una forchetta, lasciarle intiepidire e pelarle. Successivamente schiacciarle. Togliere la zucca dal forno e lasciarla intiepidire. Schiacciarla con una forchetta e unirla alle patate.

Su un piano da lavoro (io all’inizio uso una ciotola perché altrimenti sporco tutto..) precedentemente infarinato, conferire al composto la classica forma a fontana, aggiungere l’uovo e la farina. Aggiustare di sale e aggiungere un pizzico di noce moscata. Amalgamare gli ingredienti avendo cura di lavorare l’impasto il meno possibile. L’impasto ottenuto dovrà risultare asciutto, compatto e morbido. Formare un panetto e lasciare riposare per almeno mezz’ora a temperatura ambiente avvolto nella pellicola.

Trascorso il tempo di riposo riprendere il panetto, spolverizzare nuovamente il piano di lavoro con poca farina e staccare un pezzettino di impasto. Dare la forma di bastoncino e tagliarlo a piccoli pezzi, di circa 2 cm. Se si vuole dare agli gnocchi il classico disegno a righe sulla superficie, passarli su una forchetta o sul rigagnocchi. Disporli su un vassoio mano a mano che vengono fatti avendo cura di infarinarli per bene. Ripetete l’operazione fino a terminare tutto l’impasto. Adesso i nostri gnocchi sono pronti per la cottura, basteranno pochi minuti in acqua bollente salata per poterli gustare.

Si possono condire in tantissimi modi diversi, tra gli abbinamenti più azzeccati consiglio con i porcini, la salsiccia e una manciata di provola grattugiata.

Buon appetito!!!

Luca Marotta

Autore: Luca Marotta

Luca Marotta. Laureato in Economia Aziendale presso la l’Università della Calabria oggi ristoratore e chef per passione. Adora cani e gatti cui dedica, insieme alla moglie, tempo e risorse. Ad oggi si occupa di oltre 15 cani e oltre 30 gatti tolti dalle strade. Il sogno è arrivare ad aiutarne almeno 1000. Nel futuro prossimo la speranza è di passare dalla gestione di un ristorante a quella un hotel e di riuscire a realizzare un progetto in ambito agricolo. 
E per oggi, gnocchi di zucca fatti a mano ultima modifica: 2019-11-20T09:17:17+01:00 da Luca Marotta

Commenti

To Top