itConflenti

CONFLENTI CULTURA EVENTI

Concorso di poesia “Vittorio Butera”, tra i vincitori Lucy Stranges con Sant’Andria

Lucy Stranges

Con la poesia “Sant’Andría” Lucy Stranges ha vinto la sezione regionale del concorso di poesia dialettale “Vittorio Butera” promosso dall’associazione culturale Confluentes. Tutta la redazione plaude al prestigioso traguardo raggiunto dalla cara Lucy, preziosa collaboratrice di itConflenti. Davvero una bella figura che contribuisce in maniera fattiva e sempre con grande garbo e competenza alla crescita del nostro itCittà che ha lettori in tutto il mondo. Dal canto suo Lucy Stranges così commenta la sua vittoria al concorso dedicato al grande poeta conflentese Vittorio Butera. “Aver ricevuto il primo premio per la sezione regionale con una mia poesia è per me motivo di orgoglio e grande soddisfazione. Io che per puro diletto mi sono cimentata nello scrivere l’elaborato, ricevo un riconoscimento per me importante. Infatti, esso rappresenta un’occasione di identificazione culturale per Conflenti. Ringrazio gli amministratori del gruppo ‘Conflenti e i conflentesi raccontano Conflenti’ nonché ‘compagni di viaggio’ che mi hanno invogliata a scrivere fin dal primo giorno. Sono convinta che la poesia non debba solo emozionare ma soprattutto far riflettere. Scrivere una poesia comporta fatica, fatica che produce frutti meravigliosi e questo non è solo un verdetto ma vale come incoraggiamento a scrivere sempre di più”.

Conflenti Centro
Una veduta di Conflenti

Sant’Andria di Lucy Stranges

Francischina a campanara 
tutta lorda de quadara, 
è scinnuta de sta via 
a ssunare a Sant'Andrìa.
 
È tinciuta de carvune 
a gunneddra arripizzata 
sona a ggloria re campane 
ppe ra missa pue cantata.

Mmienzu u largu de sta chjiazza, 
chjiana apposta pare ffatta, 
ncigna bbona a matinata 
de dumunica prigata.
 
A ra missa su arrivati 
mastri d'ascia e zappaturi 
i cappieddri hannu pusatu 
a ru vancu riservatu.
 
Lesta lesta a s'assittare 
Francischina e za Nugenza 
e Rubbine su arrivate 
manca ssulu za Ruvenza.

Donnu Stefanu e bbistutu 
quasi è l'ura de ncignare 
chine tena ri piccati 
se pó jire a cumpissare.
 
Chiru Santu protetture 
de sta chjiazza è ru Signure 
ccu ra cruce decussata 
guarda tutta a Mmaculata.
 
Un se mmai lamintatu 
quannu sulu é rristatu 
ma stavota s'arribbeddra 
pecchì puru vo prigatu.
 
Sugnu statu citu citu 
era ccapu di Cujjianti 
ppe tant'anni ud'haiu parratu 
mo però sugnu scuntiantu 
e ra vossa na cantata 
a sta gghjiasa abbannunata.
 
Chira cruce chi me puartu 
un me grava de sicuru, 
rapiriti stu purtune 
e un lassatimme cchiù ssulu.

Chiesa Sant'andrea. facciata
A Madonna de Visora 
di Cujjianti gran Signora 
ha sintutu stu lamiantu: 
sant'Andrì statte cuntiantu!
 
Ne spartimu u patrunatu 
simu santi Mmaculati, 
mmo ccé ppuru ssu dannatu 
de melessere mpistatu 
ma si passa torna scinnu 
mu te viju spricuratu.
 
Sempre ca tu pue vinire 
me fa sulu gran piacire 
e ssi pue me puarti fore 
de cchiu me fai divirtire.
 
Ppe tte dire e virità 
nu ru sacciu s'haiu spagliatu 
ma stu postu de patruna 
me l'haiu puru miaritatu.
 
Mo te cuntu ch'é successu 
e pecchì sugnu ncazzatu 
senza essere abbisatu 
me canciaru i cunnutati.

Tu sula me si degna de st'unure 
ma de patrune pue mancu garzune! 
Eccà cchi d'era ffattu? Na sola rutta e scarpa? 
Ca sugnu nquarantana a tantu tiempu 
e viacchjiu sugnu fattu e assai scuntientu.
 
Nicola e Lucia a spassu vannu 
sulu su viacchjiu aviti arricitatu 
a Mmaculata passa ogne d'annu 
chi puazzu avire fattu de spagliatu?
 
Intra ssa gghijasa figli nn'haiu vattiatu 
e ppure tanta gente haiu spusatu. 
De ss'organu na pena tiegnu ncuaddru. 
De canti e pricissioni un mi nne scuardu 
e de ssa chjiazza sempre chjina e ggente 
ma mpaccia a ttie me sientu nu pizzente. 

Interno Chiesa di sant'andrea
Na focara a  ssa chijazza se facia 
quantu vrazzate e ligne hannu purtatu 
vivire ed abbaddrare ncumpagnía 
e mmo sugnu mmicchijatu e abbannunatu.
 
Tu si ra mamma de stu paisiaddru 
te portanu de vasciu a ru Casale 
ma puru iu ca sugnu vecchiariaddru 
na pricissione prima de Natale.
 
Sta festa sula me putia abbastare 
ppe mme dunare nu pocu d'unure
de chista gente era prutitture 
e mmece ntra sse mura aju e ristare. 

Nu tennaru ricuardu m'è ristatu 
de l'urtimu novembre ringrazziatu 
te dicu ca mi nn'haiu ricrijatu 
de chine supra i spaddri m'ha purtatu.
 
Nu pede 'e cerza è quasi ppari a mmie  
e allora i cujjintari se stancaru. 
Nu pisu e chisti chine u porta pparu?
E allora a ssu muzziaddru me jittaru.
 
Sulu tu me po cacciare de stu mpicciu
de sta nicchija stritta stritta e mpurvirata 
un tu dicu sulamente ppe crapicciu 
ma si vue ma po fare ssa mmasciata.
 
Mo tu ca di Cujjianti si patruna 
e de le grazie si Madonna mia 
na grazia puru iu te circu ancora. 
Mu tuornu a tte truvare a Visora.

Tutti i vincitori

La premiazione della nona edizione del concorso si doveva tenere entro l’ultima settimana di agosto durante le celebrazioni mariane in onore della Madonna della Quercia. Ma, a causa dell’emergenza pandemica in corso, la cerimonia è slittata a data da destinarsi. In ogni caso, come nelle precedenti edizioni, i vincitori oltre al premio in denaro e alla targa, potranno soggiornare per tre giorni nell’antico borgo di Conflenti.

Bando Concorso

Oltre a Lucy Stranges, per la sezione regionale dialettale, hanno vinto: Francesca Fiorentino di Serrastretta con “U tilaru” e Domenico Donato di Tiriolo con “Don Juanni”. I vincitori per la sezione nazionale dialettale sono: Ezio Burgo di Aosta con “U viantu, Carmela Frascogna di Napoli con “Mammà e Paolo La Cava di Fabriano con “Quandu mi ndi vaiju”. Per la sezione giovanile dialettale sono stati premiati Marta Rocca di Tiriolo con “Iendu a la coneddra”; Ilenia Laureati di Conflenti con “A Calabria mia” e Sara Folino di Roma con “U primu amicu miu”.

Concorso di poesia “Vittorio Butera”, tra i vincitori Lucy Stranges con Sant’Andria ultima modifica: 2021-09-04T19:35:03+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x