ASSOCIAZIONI PARTNER

Associazione Culturale Confluentes e l’importanza della cultura

Come scrive Laura Folino, l’Associazione Culturale Confluentes nasce dal desiderio di promuovere la crescita umana e culturale della comunità. Oltre che dal bisogno insaziabile di conoscenza, dalla voglia di cambiamento, novità e opportunità, che veicolano anche per mezzo della cultura. E questo attraverso “la promozione e organizzazione di attività culturali, ma anche ricreative, sociali, assistenziali e di volontariato ed in genere ogni iniziativa che possa valorizzare il territorio e sostenere il miglioramento della qualità della vita nella comunità conflentese”. Come recita l’art.3 del nostro Statuto.

Le manifestazioni organizzate da Confluentes

Molte le manifestazioni culturali, a cominciare dalla Festa della mamma dedicata a Mamma Carmela Borello di Sersale. A lei il poeta Butera, commosso per la vicenda del suo sacrificio d’amore materno, ha dedicato una struggente elegia. Conflenti in maschera con la partecipazione della scuola di danza Planet Dance di Conflenti. La Prima Giornata della Legalità in memoria del Giudice conflentese Francesco Ferlaino, in collaborazione con L’Associazione Conflenti Trekking, Don Panizza e i ragazzi del movimento “E adesso ammazzateci tutti”.

confluentes: lettura di poesia

Il Concorso Regionale di poesia dialettale “Vittorio Butera”

Tra le iniziative più consolidate vi è poi il Concorso Regionale di poesia dialettale “Vittorio Butera”, che si svolge ogni anno a fine agosto dal 2012. Giunto ormai alla sua 5° edizione, è ideato non solo per far conoscere il poeta Butera a 360 gradi, ma anche la nostra cultura e le nostre tradizioni fin oltre i confini di Conflenti. Negli ultimi tre concorsi poi, nell’Ambito del progetto “Butera e i poeti del Reventino”, abbiamo ricordato tra l’altro, col prezioso ausilio del Centro Studi “V. Butera”, la figura di altri tre poeti. Michele Pane di Adami, nella seconda edizione, in collaborazione col Parco letterario storico e paesaggistico di Adami, il Prof.re Giuseppe Musolino di Decollatura e i suonatori Alessio Bressi, Andrea Bressi e Giuseppe Muraca.

Confluentes: durante il concorso di poesia

Felice Mastroianni, nella terza edizione, in collaborazione con l’Associazione Mastroianni, il gruppo musicale “Scalzi Musici Silvani” di Platania, la Planet Dance di Conflenti e i suonatori tradizionali Alessio Bressi e Francesco Denaro. E infine Franco Berardelli, nella quarta edizione, in collaborazione con la scrittrice Vittoria Butera, la Preside Giuliana Paola. E i Prof.ri Gaspare Caputo, Giovanni Isabella, Antonio Coltellaro, Maria Luisa Rizzo. Il Dott. Francesco De Medici di Martirano Lombardo e con la partecipazione speciale dei Sabatum Quartet.

I sabatum quarted sul palco

La 5° edizione del Concorso

La 5° edizione del Concorso si è voluta, invece, soffermare sulla figura di alcuni personaggi illustri di Conflenti. In particolare Enzo Butera, artista e scrittore da poco venuto a mancare. Con la presentazione del suo libro “A domani-Storia di un brigante sociale”. E poi “Due generazioni a Confronto” con Francesco S. Stranges. Il conflentese che racconta la “sua” Conflenti attraverso due stupendi libri “La casa di parole” e “Le pietre, le case, la gente”. E ancora Sante Roperto con il suo romanzo d’esordio “La notte in cui gli animali parlano”, generazioni diverse ma accomunate dallo stesso grande amore per il proprio paese. Tra le ultime manifestazioni ricordiamo tra l’altro, l’Omaggio a Butera nel Salotto Letterario del Terrazzo Pellegrini di Cosenza in collaborazione con l’Associazione “I Tridici Canali”. La Presentazione del Romanzo d’esordio di Sante Roperto “La Notte in cui gli animali parlano”.

Confluentes nella sala consiliare del Comune

Confluentes tende alla riscoperta delle Eccellenze

Le innumerevoli attività della nostra associazione tendono, quindi, alla riscoperta delle “Eccellenze” nostrane, dei valori e delle tradizioni di un tempo adattate anche in chiave post moderna per renderle maggiormente permeabili alle future generazioni. Ma per far sì che la cultura sia realmente strumento di progresso e civilizzazione è necessaria, ovviamente, una promozione continua, oltre che strutture adeguate e tanta collaborazione da parte dei cittadini e delle istituzioni locali, perché come disse Hans George Gadamer:

“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, se diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.”

FB_IMG_1455127246165

  FB_IMG_1455126411073

FB_IMG_1455126418614    FB_IMG_1455126515320

                                                                                                                                                            Laura Folino 

Contatti dellAssociazione Culturale Confluentes

126466 Multimedia Collection Copia Via Marconi, snc (Palazzo Baratta) 88040 Conflenti (CZ)
Numero  3332335210
Email info@confluentes.it
Internet  www.confluentes.it
Facebook  Associazione Culturale Confluentes

Luca Marotta

Autore: Luca Marotta

Luca Marotta. Laureato in Economia Aziendale presso la l’Università della Calabria oggi ristoratore e chef per passione. Adora cani e gatti cui dedica, insieme alla moglie, tempo e risorse. Ad oggi si occupa di oltre 15 cani e oltre 30 gatti tolti dalle strade. Il sogno è arrivare ad aiutarne almeno 1000. Nel futuro prossimo la speranza è di passare dalla gestione di un ristorante a quella un hotel e di riuscire a realizzare un progetto in ambito agricolo. 

Associazione Culturale Confluentes e l’importanza della cultura ultima modifica: 2017-01-28T12:34:53+02:00 da Luca Marotta

Commenti

To Top