I CONFLENTESI RACCONTANO CONFLENTI

itConflenti

ASSOCIAZIONI INTERVISTE

Gruppo Comunale di Protezione Civile, a servizio di Conflenti

Volontari

In questi giorni di emergenza la macchina della Protezione Civile sta operando su tutto il territorio nazionale. Una realtà che, pian piano, tutti noi stiamo imparando a conoscere. Anche a Conflenti è a regime da diverse settimane per la gestione dell’emergenza sanitaria in atto.

Fuoristrada pc
Consegne speciali

Tutte le Associazioni di volontariato sono coordinate dalle autorità di Protezione Civile

È bene sottolineare che tutte le azioni di volontari e volontarie sono coordinate dalle autorità di Protezione Civile, a livello nazionale, regionale e comunale. Infatti, la competenza e la responsabilità dell’insieme delle emergenze di Protezione Civile sono in capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai Governatori regionali e ai sindaci. Il volontariato, pertanto, per poter operare, deve necessariamente essere attivato e agire sotto il coordinamento di uno dei livelli sopramenzionati. Il sindaco di Conflenti ha quindi attivato, il 19 marzo scorso, il Centro Operativo Comunale (COC), struttura deputata alla gestione delle emergenze. Oltre ad amministratori e dipendenti, vista la particolarità e la complessità del momento, il COC ha inteso chiamare in supporto il Gruppo Comunale di Volontari di Protezione Civile.

associazioni protezione civile
Il Gruppo di Protezione Civile in un intervento della scorsa estate

L’operato della Protezione Civile

Colorate divise gialle e blu che da giorni vediamo passare in paese a bordo del loro inconfondibile fuoristrada bianco. Consegnano medicine e generi di prima necessità ad anziani e persone fragili. Collaborano con lo studio medico associato e con le suore del cottolengo e la parrocchia per portare un piccolo sorriso a bambini, anziani e ammalati. Volontari di diverse età e con diverse occupazioni. Tutti conflentesi doc che, ormai da due anni (dal momento della costituzione del gruppo comunale), si impegnano a beneficio della comunità per attività di prevenzione e gestione delle emergenze. In inverno attivi per la gestione dei danni provocati dalle condizioni metereologiche avverse. In estate su e giù a spegnere incendi boschivi a supporto di Calabria Verde e degli operai ex AFOR (i forestali). E ora spese in favore della comunità, come i tanti volontari delle diverse associazioni che compongono le realtà di Conflenti e della Calabria.

volontario di protezione civile
Un Volontario della Protezione Civile alle prese con un incendivo boschivo

La parola ai volontari

Oltre agli interventi in situazioni di emergenza, il gruppo comunale è impegnato in continue attività nell’ambito dei programmi di formazione del volontariato della Regione Calabria e in attività di prevenzione e informazione a beneficio della comunità. Chiediamo a i volontari:
Quali sono gli aspetti positivi di appartenere al volontariato di protezione civile?
Sicuramente il continuo apprendimento di nuove conoscenze in attività con le quali non avevamo a che fare. Abbiamo imparato a spegnere incendi in boschi dove non avremmo mai pensato di andare. Montato tende da campo e dormito al loro interno. Appreso il funzionamento del sistema di protezione civile e i più importanti comportamenti da adottare in caso di calamità. Insomma, tante cose che normalmente non si “incontrano” nella nostra quotidianità”.

Volontari di Protezione civile
Volontari all’opera

Perché il volontariato?
Principalmente perché vale il motto “aiutati che Dio ti aiuta” e qui a Conflenti, se non pensiamo noi a noi stessi, ai nostri cari e alle persone anziane o in difficoltà, avremmo tutti da perderci”.
E gli aspetti negativi?
C’è una sola cosa che ci rattristisce e infastidisce al tempo stesso. Il fatto che apparteniamo a un gruppo comunale fa sì che la gente ci consideri come una specie di aiutanti del sindaco o collaboratori dell’amministrazione in carica. Ciò non è vero. Innanzitutto, perché il nostro rapporto con il sindaco in carica è il normale rapporto che ogni volontario di protezione civile deve, necessariamente, avere con quella che legge identifica come autorità di protezione civile. Non esiste intervento se l’autorità competente non dispone di farlo. E, inoltre, perché noi ci saremo sempre, con qualsiasi amministrazione, di qualsiasi orientamento politico. Siamo un gruppo aperto, provare per credere.

Gruppo Comunale di Protezione Civile, a servizio di Conflenti ultima modifica: 2020-04-17T09:00:00+02:00 da Mariateresa Marotta
To Top