ASSOCIAZIONI EVENTI NOI CONFLENTESI

Avis presenta la Giornata della Memoria del Donatore defunto

Memoria: Scritta avis

Giunta ormai alla sua sesta edizione, la giornata della Memoria del Donatore Defunto, organizzata dall’Avis Provinciale di Catanzaro, ha chiuso il calendario degli eventi estivi conflentesi.

La Manifestazione Sul Sagrato
L’inaugurazione del monumento sul sagrato della Basilica Minore di Conflenti

Quando nasce la Giornata della Memoria del Donatore Defunto

La manifestazione nasce 15 anni fa in seguito alla prematura scomparsa del giovane vicepresidente dell’Avis di Conflenti. In quell’occasione, i volontari avisini di Conflenti, Motta Santa Lucia, Martirano Lombardo, Platania, San Pietro Apostolo e Soveria Mannelli vollero ricordare il caro Giuseppe Filippis. Divenne, in seguito, un appuntamento fisso. Anno dopo anno, estate dopo estate, l’Avis di Conflenti riserva un momento di riflessione e commemorazione per  tutti i donatori scomparsi. Successivamente un gruppo di comunali del Tirreno si avvicinò alla manifestazione sposandola completamente.  Per parecchi anni, quindi, si stabilì una data scelta a caso per ricordare tutti i donatori defunti. Dal 2014, però, diventa un appuntamento ancora più importante. Su richiesta del consiglio direttivo dell’Avis di Conflenti, la manifestazione viene istituzionalizzata trasformandosi da iniziativa locale a provinciale. Da allora si svolge ogni anno la terza domenica di settembre.

Memoria: Avisconflenti

Le novità introdotte e l’edizione 2019

Dallo scorso anno la manifestazione è divenuta itinerante. Il 7 , l’8 e il 10 Settembre tre giornate di riflessioni hanno anticipato l’evento conclusivo di ieri. Rispettivamente a Curinga (per l’area del Tirreno), Gimigliano (per l’area dell’alto ionio) e Chiaravalle (per l’area del basso ionio), le comunità si sono riunite in preghiera e hanno acceso la “Fiaccola a Ricordo”, giunta ieri a Conflenti. Qui, il corteo dei labari, partito proprio da Via Volontari Avis, ha condotto tutti i volontari presso la Basilica Minore. Prima della Santa Messa, celebrata da Don Adamo Castagnaro, è stato inaugurato il monumento a ricordo. Quest’anno si è trattato di un quadro.

Avis

Un albero alto, forte e robusto si erge maestoso con verdi fronde e lunghi rami. Simboleggia un “inno alla vita”. Il gesto nobile e amorevole di umana natura che, aspergendo linfa vitale verso i fratelli bisognosi, allevia la sofferenza e concede una vita dignitosa. La serata si è conclusa con l’apertura di stand gastronomici che hanno permesso di creare un ulteriore momento di comunità tra tutti i volontari avisini.

Mariateresa Marotta

Autore: Mariateresa Marotta

Classe 1992, nel 2017 si laurea in Farmacia presso l’Università della Calabria e nel 2019 consegue un master presso l’Università di Pavia. È attiva nel sociale e prende parte a molte delle associazioni presenti sul territorio.
Avis presenta la Giornata della Memoria del Donatore defunto ultima modifica: 2019-09-16T09:00:03+02:00 da Mariateresa Marotta

Commenti

To Top