I CONFLENTESI RACCONTANO CONFLENTI

itConflenti

EMIGRAZIONE STORIE

Tony Nero: storia di un’emigrazione, parte II

Tony Nero mentre suona la chitarra

Continuiamo a raccontarvi la storia di Tony Nero, la sua vita in Australia, il ritorno a Conflenti e…l’amore!

Il Tony Nero lavoratore

“Io dapprima andai a scuola. Poi la lasciai per dedicarmi a lavori pratici e manuali, per cui ero portato. Inizia in una fabbrica di cemento, poi nell’ambito della falegnameria. Sono divenuto muratore e ho lavorato in una ditta grandissima. E sono diventato, poi, responsabile degli operai. Fino a dar vita a una mia impresa edile. Per poi ricevere un’importante proposta da una delle ditte più rinominate del luogo. È stata una passione, più che un lavoro. Ho costruito da me tutta la casa in cui vivo con mia moglie, mobili inclusi. E dopo la pensione ho aiutato i miei figli a costruire e sistemare le loro case”.

Tony Capellone

Il ritorno a Conflenti per trovare l’amore

È ritornato per la prima volta a Conflenti nel ’76. Ci confida di averlo fatto per trovare un po’ di serenità dopo la fine di un amore importante. Qui ha rincontrato i suoi nonni, ha risentito il profumo di una terra nella quale le sue radici erano e sono ancora ben radicate. Ed è dovuto ritornare a Conflenti per trovare l’amore della sua vita. Tony, ancora non l’abbiamo detto, è un musicista. Capitò nel paese natio nel periodo in cui sua cugina Gina convogliava a nozze con Franco Roperto.

tony: Matrimonio Franco E Gina
Il coro del matrimonio di Franco e Gina (Maria è la ragazza bionda con la camicia a righe verdi; Tony è il capellone che spunta dietro Lina Rombiolo)

I due non tardarono a chiedergli di suonare per loro l’Ave Maria durante la cerimonia. Tony, per renderli contenti, accettò. Galeotta fu, è il caso di dire, la canzone e chi la cantò. Infatti, tra le fanciulle che cantavano nel coro della chiesa c’era la bella Maria. Bastò uno sguardo e l’eseguire insieme questo brano per innamorarsi.

E poi…il matrimonio

Non si persero in chiacchiere e presto arrivò per Maria la proposta di matrimonio da parte di Tony e, di conseguenza, la proposta di seguirlo in Australia. La giovane non esitò a rispondere con un risoluto “Sì”. Si sposarono e iniziarono a preparare i documenti necessari al trasferimento di Maria. Programmarono una honeymoon nelle Hawaii, ma non tutto andò per il meglio. I documenti di Maria, infatti, tardarono ad arrivare. Tony ripartì per il Canada prima, e ritornò in Australia ad attendere la sua amata.

Tony E Maria

Passarono vari mesi ma i due, finalmente, si ricongiunsero e cominciarono la loro vita insieme. Attualmente hanno 4 figli e 8 nipoti. Tornano spesso insieme a Conflenti ma quando lui non può lascia volentieri che Maria torni da sola. Ancora quel giro di nozze alle Hawaii non sono riusciti a organizzarlo, ma la speranza e la volontà di farlo c’è tuttora.

Maria E Figli

Tony Nero musicista

Ma Tony, come abbiamo accennato, ha una passione che lo ha accompagnato fin da quando era piccolo. Alla quale ora, che ha più tempo libero, dedica maggior applicazione: la musica. È un musicista; suona bene la fisarmonica ma anche il piano e la chitarra. Compone musiche e scrive i testi delle proprie canzoni. Da giovane suonava con un gruppetto di ragazzi le domeniche sere in alcuni locali della città. E gli hanno addirittura dedicato una pagina di un Magazine. Dopo vari incoraggiamenti ha cominciato a incidere e registrare dei pezzi suoi. Ogni canzone registrata richiede un duro lavoro oltre che una somma di denaro da investire. Ma lui, questa della musica, la considera più una passione che un’occupazione. Scrive i testi delle sue canzoni su un quadernone, e non importa se non sono corretti grammaticalmente; gli importa suscitare emozioni.

Tony suona la chitarra

Ma questa passione gli ha portato anche un po’ di successo. Per due volte, due dei suoi testi sono stati scelti per essere cantati da artisti in una specie di Festival di Sanremo Australiano. E le canzoni di Tony Nero circolano anche in radio. Oltre 70 emittenti radiofoniche statunitensi le passano. Tra i temi dei suoi testi non può mancare, naturalmente, Conflenti. Tony ci saluta, infatti, lasciandoci queste parole di amore per il posto che custodisce nel cuore. “Conflenti è il paese più bello del mondo. Tranquillità, aria pura e felicità. Il fiume che scorre scrosciante sta là. Conflenti mio paese, mia città. Sai che mi manca la libertà, una passeggiata per andare bene non ci sta. Incontrare i miei amici, fare un caffè, quello che mi manca è il mio paese, è solo te”.

Tony Nero: storia di un’emigrazione, parte II ultima modifica: 2019-09-26T09:30:25+02:00 da Redazione
To Top