itConflenti

STORIE VALORI ED EMOZIONI

Gaetano Volpe, da Conflenti all’Argentina senza mai dimenticare i luoghi del cuore

Gaetano Volpe Con La Mamma E I Fratelli

Voglio condividere con tutti voi la sofferta storia di emigrazione di un mio concittadino: Gaetano Volpe.
La sua storia forse non è molto diversa da quella di altri emigranti italiani ma è veramente commovente. Ci troviamo a Conflenti (Calabria) nel primo Dopoguerra. Disoccupazione, povertà e analfabetismo dilagavano in tutto il paese. Vi era una situazione davvero catastrofica; si stava attraversando una grave crisi economica.
Le riviste dell’epoca pubblicizzavano “le Americhe” e invogliavano la gente a partire per i famosi viaggi della speranza, verso nuove terre che promettevano benessere e ricchezza.

Gaetano Volpe

Anche la famiglia di Gaetano stava attraversando un momento molto difficile. Viveva di stenti. E fu così che i genitori decisero di partire per l’Argentina alla ricerca di una vita migliore. Partì dapprima il padre con uno dei suoi fratelli e in seguito li raggiunsero Gaetano, insieme alla madre e gli altri due fratelli. Gaetano lascia Conflenti con il cuore a pezzi, non riesce a salutare gli amici, è un dolore troppo forte! Tuttavia, parte accompagnato dalla speranza di arrivare in Argentina, avere successo e poi tornare da vincitore nel suo amato Paese. Affronta il lungo viaggio in balia dell’oceano intrattenendo i passeggeri della nave con musiche popolari e canti conflentesi. Era un modo per continuare a sentirsi vicino alla sua amata Conflenti. Arriva in Argentina e inizia la sua nuova vita ma non è la vita che aveva sperato e sognato. Sposa una ragazza del luogo e trova lavoro come spazzino.

Gaetano Volpe Nel Giorno Del Suo Matrimonio

Per passione studia solfeggio e canto lirico. È anche un poeta e un artista. I suoi versi e le sue opere richiamano sempre Conflenti, il Santuario e la Madonna della Quercia di Visora a cui lui è molto devoto. Amato e rispettato da tutti, conduce una vita dignitosa ma con il pensiero fisso di tornare almeno una volta a Conflenti. Purtroppo succede sempre qualcosa di inaspettato che prende il sopravvento e lo costringe a rimandare questo viaggio tanto desiderato. Ma ecco che arriva Salvatore Buonocore in vacanza a Buenos Aires insieme all’allora sindaco di Conflenti Giovanni Paola. Si incontrano e chiacchierano e gli racconta la sua storia e il suo sogno.
Tornato a Conflenti Salvatore non dimentica quell’incontro e dopo qualche mese si reca in un’agenzia di viaggi e, facendosi carico di tutte le spese, compra un biglietto aereo per l’Italia da regalare a Gaetano. In seguito, quando il parroco del paese don Adamo Castagnaro venne a conoscenza del bel gesto di Salvatore, decise di aiutarlo dando un importante contributo.

Il ritorno nell’amata Conflenti

Alla veneranda età di settant’anni, Gaetano finalmente torna a Conflenti! Il suo cuore scoppia di felicità. Piange come un bambino e non riesce a trattenersi. Cammina per strada suonando i campanelli e urlando: sono Gaetano, sono tornato! Poi va nella sua vecchia casa e cerca un buco nella porta che dava sul giardino. Lo aveva fatto con il fratello Alfredo quando erano piccoli, ed era ancora lì! Comincia a ricordare le giornate estive trascorse correndo sui prati fioriti catturando grilli e inseguendo farfalle e poi andando sudati a bere alle sorgenti di acqua fresca. Quante emozioni, quanti ricordi!
Gaetano ha vissuto una vita sospesa tra due mondi. Diceva così: “Ho vissuto due vite parallele. Di giorno vivevo e lavoravo a Lanus ma la notte, tutte le notti, in questi cinquant’anni sono ritornato nel mio amato paese. Camminavo lungo le strade, cercavo di ricordare i negozi, i bar e la gente che vi avevo lasciato. Non volevo dimenticare niente. Tutto doveva rimanere nitido nella mia mente. La terra che mi ha dato da mangiare è l’Argentina, la rispetto e gli sono grato ma la terra che mi ha dato la vita è l’Italia e io non l’ho mai dimenticato“.

I luoghi del cuore sono i luoghi dove abbiamo vissuto le emozioni che hanno plasmato la nostra vita. Emozioni che non potranno mai essere dimenticate. Sono luoghi speciali, intimi e profondi che soprattutto chi è all’estero ne custodisce gelosamente la memoria e Gaetano ne è la conferma.

Gaetano Volpe, da Conflenti all’Argentina senza mai dimenticare i luoghi del cuore ultima modifica: 2021-10-09T09:00:00+02:00 da Katia Stranges

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x