COSA FACCIAMO EVENTI INTERVISTE

Felici & Conflenti: sempre più ricco ed eco-friendly

Felici & Conflenti: festa piazza Pontano

Per la sesta volta, Conflenti si appresta a vivere la settimana più felice tra le altre cinquantadue. Dal 22 al 27 luglio ci sarà la sesta edizione di Felici & Conflenti, quest’anno, ma come ogni anno del resto, Festa di Comunità. Abbiamo incontrato Christian Ferlaino, coordinatore scientifico dell’equipe, e Alessio Bressi, coordinatore generale, per avere qualche dettaglio e qualche news sulla nuova edizione.

Felici & Conflenti: “Tra i festival più importanti del Sud Italia”

Siamo giunti alla sesta edizione di Felici & Conflenti. Sei anni fa, avreste immaginato questo crescendo?

L’idea, quando siamo partiti, era molto piccola. Avevamo semplicemente in mente di accendere un riflettore verso la memoria storica del territorio Savuto-Reventino. Invece, già il primo anno abbiamo avuto più di 20 ospiti tra Francia e Germania. E questo ha aperto una nuova strada che non ci aspettavamo. Oggi siamo considerati tra i più importanti festival del sud Italia, quindi qualcosa è successa negli anni. Siamo l’unico festival del Reventino riconosciuto dalla Regione Calabria come evento storicizzato. E per la programmazione 2018 abbiamo ricevuto un contributo in ATS con il comune di Conflenti.

A cosa è dovuta, secondo voi, la risonanza del festival?

Beh, sicuramente siamo quello che siamo non solo grazie alle forze interne degli insegnanti, dei volontari e di tutti quelli che ci mettono delle energie. Ma grazie anche a una rete di associazione che operano sul territorio, che ci sostengono e che sosteniamo a nostra volta.

Felici & Conflenti: laboratorio di intaglio

Uno scatto durante un laboratorio di intaglio a ‘Pometta’

Molte novità per la sesta edizione di Felici & Conflenti

Cosa intendete con “Festa di comunità”?

Abbiamo voluto, con questo sottotitolo, sottolineare l’importanza della comunità conflentese. Non può esistere Felici & Conflenti senza la comunità. Possiamo parlare, in un certo senso, di due comunità. C’è la statica, quella conflentese e una nuova comunità, che possiamo definire provvisoria, che si crea durante la sei giorni della rassegna. Due gruppi che per quel breve periodo si incrociano, diventano un tutt’uno e si arricchiscono l’uno con l’altro.

Raccontateci come sarà questa sesta edizione?

Per questa nuova edizione stiamo cercando di diversificarci leggermente. Vogliamo incentrarla sul canto, mentre finora ci siamo concentrati più su musica e ballo. Ci saranno sempre i laboratori sui vari strumenti e sulla danza ma, rispetto alle scorse edizioni, ci sarà la predominanza del canto. Continua, poi, l’interesse verso le altre aree della Calabria. A tal proposito, quest’anno abbiamo un incontro con e sulle comunità Arbëreshë. Il programma anche questa volta è ricchissimo. Ci saranno tanti laboratori per bambini. E sorprese, tante tante sorprese.

Felici & Conflenti: laboratorio di canto

Un momento del Laboratorio di canto

E quali saranno le novità?

Continuiamo a portare avanti la nostra idea di festival eco-sostenibile. Abbiamo sempre utilizzato stoviglie compostabili ma da quest’anno c’è una novità in più. Al posto dell’amico bicchiere felice, in plastica e prodotto all’estero, ci sarà un bicchiere in terracotta, prodotto a Squillace. Quindi meno impatto ambientale, ma soprattutto più prodotti locali.
E poi la sei giorni di workshop residenziale avrà una nuova residenza. Oltre alle case del centro storico, al B&B e alle stanze messe a disposizione dalla comunità, stiamo lanciando il campo-tenda in località Ardano. L’abbiamo sempre detto ma questa volta il campeggio attrezzato, e gratuito, sarà realtà.

Musica, danza e tanto amore

Christian, grazie a questa manifestazione hai trovato l’amore e messo su famiglia, e non sei l’unico. Parlaci un po’ di questo ‘potere’ che ha Felici & Conflenti?

Più che il potere di far innamorare le persone, conta il fatto di essere diventato un punto d’incontro di portata internazionale. È una rassegna incentrata sullo stare insieme. È molto raro che un festival, di qualunque tipo, presti così tanta attenzione nel mettere insieme i partecipanti. Farli incontrare e stare insieme, anche solo mangiare tutti insieme. Questo è un fattore che ha contribuito alla nascita di molti legami.

Felici & Conflenti: i giganti

Cristian e la compagna Sophia insieme ai giganti

Progetti, idee per il futuro?

Per il futuro stiamo pensando di mettere in piedi un archivio. Con il quale provare a entrare nelle reti nazionali. Non un archivio limitato a Felici & Conflenti ma incentrato sulla Calabria. È un progetto ancora molto primitivo, c’è tanto da lavorare. E poi ci sono vari progetti in ballo per i quali stiamo aspettando delle risposte che potrebbero far sì che Felici & Conflenti si radichi ancora di più nel territorio.

Non ci resta che augurare un in bocca al lupo per l’ottima riuscita di questa sesta edizione. E invitare tutti a partecipare e iscriversi ai corsi su www.felicieconflenti.it.

 

Serena Villella

Autore: Serena Villella

Serena di nome e di fatto. Appassionata e paziente.
Una laurea triennale in Lingue Moderne e una specialistica in Interpretariato e Mediazione Interculturale.
Amante della vita e irrimediabile sognatrice.
“Vedo orizzonti dove gli altri disegnano confini”.

Felici & Conflenti: sempre più ricco ed eco-friendly ultima modifica: 2019-05-20T09:30:21+02:00 da Serena Villella

Commenti

To Top