itConflenti

DIALETTO NOI CONFLENTESI

Poesia: “A margarita e ra campa”

Margherita

Nu juornu, Donna Rita,
ad una ad una ‘e pàmpine spinnava dde ‘nu jure ‘e margarita.

  • M’ama?… Nu’ mm’ama?… M’ama!
  • ‘E paradisu
    Li s’apirìu ra vucca a ‘nnu surrisu
    E sse fice ‘nna vampa.

Ma ‘n’ammazzata ‘e campa
Le disse: – Ve spagliati, signurina;
‘U mìeritu è ru miu chi stamatina
M’aju manciata ‘a pampina chi manca
.

Traduzione:

Un giorno Donna Rita
Ad uno ad uno i petali
staccava di un fiore di margherita.
M’ama?… Non m’ama?… M’ama!
Di paradiso
le si aprì la bocca ad un sorriso,
e divenne una fiamma.
Ma un briccone di bruco
Le disse:
Vi sbagliate signorina ;
Il merito è mio che stamattina
Ho mangiato il petalo che manca.

Poesia: “A margarita e ra campa” ultima modifica: 2020-08-20T21:50:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x