ASD CONFLENTI SPORT

Conflenti 2-2 Gizzeria, doppio Rubino che non basta a brillare

l'asd conflenti: la formazione

Si alza il sipario sulla seconda stagione post-ricostruzione dell’ASD Conflenti che, in casa, davanti i suoi irriducibili tifosi, affronta il Gizzeria. Entusiasmo, tenacia, voglia di ricominciare creano una cornice degna di nota che contribuisce a smussare il, purtroppo, pessimo spettacolo offerto dal terreno di gioco, pesantemente avvilito dal maltempo. Ne conseguono trame di gioco, gestione del possesso e dei ritmi difficili. Tuttavia, non ne esce sconfitto lo spettacolo. Anzi, va in scena una partita molto divertente, aperta e combattuta.

Starter pack dell’ASD Conflenti

A difendere i pali nuovamente Mastroianni Carlo, mentre gli incaricati a vegliare sul reparto difensivo sono Mastroianni Domenico, il capitano, Mastroianni Francesco, Cicco e Marotta. Centrocampo a tre con Serianni a guardia, Rende e Perri. Chiudono, in attacco, Silvagni e Barletta dietro Rubino.

Primo tempo

Partenza a bomba dei padroni di casa che vogliono far bene, spingono e quasi trovano il vantaggio con una conclusione di Silvagni che si spegne di poco a lato.

Prima Partita

Passano i minuti e arriva la risposta di Gizzeria, con un’azione personale che manda al bar un paio di conflentesi, ma si esaurisce in un nulla di fatto. Il crack arriva ai margini di una rimessa laterale battuta dal capitano gialloblu. Rende riesce a controllare la sfera, girarla verso la porta e trovare la perla di Rubino, che in rovesciata apre le danze. Un gol stilisticamente fantastico, concretamente importantissimo. Purtroppo per le volpi, non sarà, questa, l’unica luce ad accendersi nel primo parziale. Esce male la palla da una rimessa da fondo, a causa dalle già citate condizioni del campo, arriva agli avversari che calciano dalla distanza. Incontrano le fortune di una deviazione, sulla quale si avventa il loro attaccante. Acciuffano il pari e si va a prendere un thè caldo sul punteggio di 1-1.

Secondo tempo

Nella ripresa il Gizzeria riesce addirittura nel ribaltone, con le grazie di una scelta quantomeno discutibile del giudice di gara. Decide di non intervenire, pur essendosi di fatto fermato, su un fallo ai danni di Barletta e il contropiede messosi nel frattempo in moto sa di amara punizione per l’ASD Conflenti. C’è tempo, c’è ancora tanto tempo per non abbandonarsi alla sconfitta.

007d239c A1a6 41d0 93ce 44803e1c796a 5dc894e9a52be
Calcio di punizione in corso, ASD Conflenti – Gizzeria. Crediti: Serena Villella

E se in qualcosa sono bravi questi ragazzi – e hanno abituato Onda d’urto e fan della domenica – è proprio nel non mollare. Un rigore generoso è la chance. La chance che porta sul dischetto Rubino. La chance che si materializza e diventa 2-2. Il finale è a tinte casalinghe, diverse le occasioni per una remunta che avrebbe issato e poi fatto venir giù gli spalti del Sergio Colosimo. Malauguratamente non è andata così. Un punto è meglio che nulla, certo, ma la possibilità di fare incetta era lì, alla portata. Chiudiamo il sipario, dunque, così come lo avevamo aperto. Siamo solo alle battute iniziali, i margini ci sono, c’erano dalla scorsa stagione. E, visto il gioco messo in campo, si sono materializzati. È bene, perciò, guardare al bicchiere mezzo pieno, farci un in bocca al lupo per questa stagione e sostenere e sostenerci. Quanto più possibile.

Giovanni D. Putaro

Autore: Giovanni D. Putaro

Giovanni, 20 anni, studente di “Lettere moderne”. Appassionato di cinema, sport, fumetti e scrittura. • Commentatore ed opinionista per OkTennis dal 2016 • Recensore di Meganerd.it e RedCapes
Conflenti 2-2 Gizzeria, doppio Rubino che non basta a brillare ultima modifica: 2019-11-11T09:19:09+01:00 da Giovanni D. Putaro

Commenti

To Top