I CONFLENTESI RACCONTANO CONFLENTI

itConflenti

LO SAPEVI CHE

Buche pontaie: sapete di cosa sto parlando?

Vecchie Case Di Conflenti Via Garibldi Jpeg

Passeggiando per le vie di Conflenti, tra vicoli e strettoie, dove il tempo sembra essersi fermato e tutto conserva l’aspetto originario d’inizio secolo, si rimane affascinati alla vista di vecchie abitazioni costruite in pietra. Sulle facciate compaiono delle aperture chiamate buche pontaie che si susseguono quasi come a rincorrersi rendendo la costruzione ancora più affascinante.

Vi siete mai chiesti il perché venivano fatte queste aperture rettangolari e a cosa servissero?

buche pontaie in vista su una vecchia abitazione costruita in pietra E mattoni

Metodi d’impalcature e buche pontaie

Un tempo, non esistevano le moderne e sicure impalcature di adesso. Venivano costruite con dei paletti di legno dove ci si incastravano i tavuluni (tavolati lignei) .

I paletti usati venivano murati nell’insieme e in questo modo si riusciva a portare avanti  il lavoro e a realizzare anche opere molto alte. Lo stesso metodo veniva usato per fare delle semplici operazioni di manutenzione .

Quasi tutti gli edifici erano costruiti in pietra e di conseguenza il ponteggio veniva caricato con pietre e calce. Terminato il lavoro, i muratori smontavano l’impalcatura iniziando dall’alto e proseguendo verso il basso. Prestavano attenzione a lasciare aperte le buche pontaie per rendere possibile, anche in futuro, un eventuale montaggio per interventi di manutenzione. 

I Maruatti, posto dell'antico borgo
Le case di Conflenti Superiore. PhotoCredit: Amira Celeste Giudice.

Prima dell’utilizzo del cemento armato nella maggior parte delle case, le buche pontaie venivano lasciate a vista. Erano poche quelle che venivano rivestite con marmi o intonaci.

Nuove esigenze decorative

In Italia, per far fronte alle nuove esigenze decorative, si iniziò a riempire sempre più frequentemente le buche pontaie che, scomparvero completamente con il Rinascimento . Nel meridione d’Italia, invece, su tutti gli edifici, venivano lasciate in bella vista.

A Conflenti le buche pontaie sono arrivate intatte fino a noi in tutta la loro antica bellezza a testimonianza del passato.

Buche pontaie: sapete di cosa sto parlando? ultima modifica: 2020-09-18T11:11:43+02:00 da Lucy Stranges
To Top