CICERONE

Quattro chiacchiere con Francesco Stranges

Francesco Stranges. Un primo piano

Francesco Stefano Stranges

Francesco Stefano Stranges, detto Francu ‘e Ricu, è un Conflentese DOC, nonostante i casi della vita lo abbiamo portato a Napoli. Autore di due libri su storie di Conflenti e Conflentesi, Le pietre, le case, la gente” e “La casa di parole”, gestisce anche il blog Francesco Stefano Stranges. È una fonte di saggezza, di storie e di ricordi sul passato del nostro paese. Ti invitiamo a scambiarci quattro chiacchiere.

A prijizza mia

Torna a Conflenti ogni volta che può. Il paese che ama, a prijizza sua. “Paese mio, che amo di un amore viscerale. Paese mio: ed in questo possessivo c’è tutta la carnalità di un’appartenenza; mio, soltanto mio, come l’ho portato con me nel viaggio dei miei anni; mio, soltanto mio, diverso da quello degli altri, diverso da quello di ognuno degli altri compaesani; mio, soltanto mio, come io l’ho vissuto, come io lo vivo nel ricordo e nell’affetto. […] Paese mio, fatto di pietre, di case e di gente. Paese mio, che vivi di gente, di tanta gente compressa nelle case.” Così scrive nella prefazione del suo primo libro.

Quattro chiacchiere con Francesco Stranges

Quattro chiacchiere con Francesco Stranges

Non si stanca di raccontare rumanze, fatti e vicende del passato. Lo sa bene sua moglie, che ascolta sempre con pazienza e rassegnazione. Ricorda con precisione com’era quella strada, dov’era quella casa che ora non c’è più. È, per noi di itConflenti, una preziosissima fonte alla quale attingiamo sovente per raccontarvi curiosità sul trascorso del nostro paese. Ma è, e auspichiamo che diventi ancora di più, una guida per chi ha il desiderio di scoprire qualcosa sul passato di Conflenti. A tal proposito ti invitiamo a fermarlo per strada, a prendervi un caffè insieme. A sederti con lui sul gradino du purtune du Paracu. Insomma, a farci quattro chiacchiere.

Quattro chiacchiere con Francesco Stranges ultima modifica: 2019-07-09T11:16:34+02:00 da Redazione

Commenti

To Top