Ninni: l'uomo che custodiva Conflenti - itConflenti

itConflenti

NOI CONFLENTESI PERSONAGGI STORIE

Ninni: l’uomo che custodiva Conflenti

Ninni Folino

È l’alba! Una scopa de ilica striscia leggera sull’asfalto, mi sveglia: zio Ninni è già al lavoro.
Italo Folino conosciuto da tutti come “Ninni u capu” nasce a Conflenti il 25 gennaio del 1944. È l’ultimo spazzino per eccellenza di Conflenti, una figura che oggi è riproposta in maniera più moderna perché caratterizzata dalla raccolta differenziata.
Ninni sposa, nel 1969, una ragazza di Costa di nome Lina. Dal matrimonio nascono tre figli: Marisa, Costantino e Laura. Appena sposati partono insieme per la Svizzera. Inizia a lavorare come cuoco presso il Feller, uno dei ristoranti più famosi di Berna, e qui vi lavora anche Lina. Ma il suo desiderio è quello di tornare a Conflenti e di poter lavorare nel suo paese.

Ninni E Lina Sposi

Ninni ritorna a Conflenti

Al ritorno da questa esperienza all’estero, fa domanda al Comune per un posto di lavoro. Fu assunto e da quel giorno si iniziò a scrivere la storia della sua lunga carriera lavorativa. Dall’assunzione al pensionamento passarono trentadue anni.

Considerato da tutti come una persona sempre disponibile, cordiale e sorridente; un gran lavoratore! Svolge la sua ordinaria mansione a Conflenti. Conosce tutte le strade a memoria, ogni buca, ogni grada e ogni cavune. Assorto nel suo lavoro non c’è pioggia, sole o vento che fermi il suo tribolato viaggio lungo le vie recuperando, a testa bassa con ramazza e pala: polvere, carta e altro materiale. Con grande destrezza realizzava le sue scope de ilica e con il semplice intreccio di fascine, creava vere e proprie opere d’arte, pratiche e resistenti.
Conosciuto da tutti e tutti sapevano quanto amasse il suo paese: non un pezzo di carta, un oggetto o un filo d’erba sfuggiva al suo sguardo. Dopo le 11, con il suo collega Luciano Stranges, facevano il giro ccu ru cammiu per svuotare i cassoni dislocati per il paese.

Pala E Scopa

I suoi ricordi…

Zio Ninni mi racconta : -anche la spazzatura è cambiata, una volta non si buttavano via le bottiglie di vetro e si mettevano gelosamente da parte perché sarebbero servite per la salsa di pomodoro e nessuno buttava i giornali perché la loro carta era preziosa per accendere il fuoco. Il cibo avanzato veniva dato in pasto ai maiali e alle galline. Sono cambiate pure le scope ormai di plastica, meno resistenti e poco funzionali-.

Ogni notizia che interessava la comunità era da lui diffusa perché era il primo a raggiungere il municipio.
Il suo mestiere gli permetteva di gustare appieno il ritmo delle stagioni. Quando nevica cambiavano pure le sue mansioni perché c’era anche da spalare la neve. Se c’era un morto da esumare lui era sempre pronto; si rompeva un tubo lui era disponibile a scavare per individuare il guasto. Non ha mai detto: “non posso, non ho tempo, non sono capace, non è di mia competenza”, eppure avrebbe potuto. Era cosi buono che accettava ogni incarico.

Diceva sempre buongiorno a tutti quelli che incontrava e sorrideva sempre. Finita la giornata di lavoro arrivava la chiamata di Brunu a Palina, e per 5 lire o na piatanza di pasta, portava nelle case le bombole del gas. Per strada non mancavano gli scambi sociali che rendevano sicuramente meno duro il suo lavoro. Con alcuni aveva rapporti più superficiali, con altri  invece si fermava a parlare.

Targa Data A Ninni

Il pensionamento

Nel 2008 va in pensione e riceve il riconoscimento dal sindaco per il lavoro svolto con costanza e dedizione per tutta la durata della sua carriera lavorativa.
Negli ultimi anni è più raro vederlo in giro per il paese, lo si scova più facilmente seduto sulla panchina vicino al cortile della sua abitazione all’uartu i stiddri dove, tuttavia, non fa mancare a nessuno il suo saluto e il suo sorriso genuino. Nonostante sia in pensione, la comunità conflentese continua a ringraziarlo e ad essergli grati per l’importante ruolo svolto con passione e amore.

Ninni: l’uomo che custodiva Conflenti ultima modifica: 2021-10-20T09:27:52+02:00 da Lucy Stranges

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x