SPORT

Integrazione… un gioco di squadra

18654,18649,18500,18495,18505,18453,18458,18275,18238,18235

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Sabato si è svolto a Conflenti a cura di Conflenti Trekking una manifestazione di carattere sociale che ha avuto come oggetto uno dei problemi più attuali, l’integrazione.

Anche Conflenti, come altri centri montani, è caratterizzato dalla presenza di immigrati in fuga dai propri paesi per motivi sociali ed economici, nello specifico a Conflenti vi è la presenza di un numero importante di persone suddivisi in due strutture, una dedicata agli immigrati di sesso maschile e l’altra per le donne, entrambe gestite dall’Associazione Erima.

L’idea partorita dall’Associazione Conflenti Trekking che opera sul territorio del Reventino ormai dal 2013, e che oltre a praticare l’escursionismo in queste aree ha deciso di svolgere altre attività sportive riconosciute dal CONI, è stata quella di eseguire un torneo di calcetto con squadre composte sia da immigrati che da italiani. Ogni squadra quindi è stata caratterizzata dalla presenza sia di stranieri che non, ed identificata e quindi indicata sul tabellone con il nome di un continente. Il pomeriggio calcistico ha visto quindi ragazzi di Conflenti e dintorni, fondersi con gli immigrati.

L’integrazione, avviene con gesti quotidiani, passeggiando insieme, prendendo qualcosa al bar, giocando insieme. I primi a dover integrarsi siamo noi, noi dobbiamo integrarci a loro. E’ importante che noi davanti a loro troviamo il coraggio di proporci, in modo che loro si sentano componenti della comunità e a loro volta rispondono imitando i nostri comportamenti, le nostre usanze, è necessario che siamo noi a fare il primo passo, partendo dalle cose più banali: “posso giocare con voi?”. Si ricorda che Conflenti Trekking ha al suo interno anche due squadre di calcetto che hanno disputato campionato amatoriale provinciale organizzato dalla CSAIN e, in una delle squadre, vi è la presenza di due immigrati i quali si sono anche contraddistinti durante il campionato ormai terminato.

Si ringrazia per la riuscita della manifestazione, l’Amministrazione Comunale per aver concesso oltre al campetto anche gli spogliatoi utilizzati dai ragazzi dei paesi limitrofi, lo CSAIN Ente di Promozione Sportiva che ha voluto patrocinare l’evento vista l’importanza della manifestazione con il presidente regionale Amedeo Di Tillo,  l’Associazione Erima che quotidianamente gestisce gli immigrati a Conflenti e che è scesa in campo anche con un rappresentante e tutti i ragazzi che hanno partecipato all’evento.

Ema Rox

Autore: Ema Rox

Sono Emanuele, abito nella periferia di Conflenti. Ho svolto studi tecnici ed oggi lavoro presso uno studio di ingegneria in Calabria, mi occupo di progettazione di impianti elettrici, oltre a tutto ciò che riguarda le fonti rinnovabili e il risparmio energetico.
Sono cresciuto Conflenti e vivo a Conflenti dove ho messo su famiglia insieme a Rossella. Abbiamo due figli. Sono il presidente dell’ASD Conflenti Trekking, associazione che lavora in ambito turistico nell’area del Monte Reventino e nel territorio di Conflenti basandosi sull’escursionismo in montagna e nei centri storici oltre che a fornire servizi alla collettività conflentese legati allo sport e al divertimento. Il mio motto è: “credi sempre in te stesso, e lascia la tua impronta”.

Integrazione… un gioco di squadra ultima modifica: 2017-04-18T09:32:20+00:00 da Ema Rox

Commenti

To Top