I CONFLENTESI RACCONTANO CONFLENTI

itConflenti

I Conflentesi salutano e ringraziano Monsignor Cantafora

Foto Aggiungi Gallery

Monsignor Cantafora

Sul sagrato del Santuario, ieri sera, venerdì 28 giugno, i Conflentesi si sono riuniti per salutare Monsignor Cantafora in procinto di lasciare il mandato pastorale. Don Adamo Castagnaro e tutta la comunità di Conflentesi hanno ringraziato il Vescovo  per il lavoro pastorale e sociale svolto nel nostro territorio.

Ma soprattutto per l’amore dimostrato nei confronti della Madonna della Quercia di Visora. Per aver voluto fortemente far conoscere la nostra Madonna oltre i confini territoriali, al fine di accrescere la venerazione nei confronti della Madre Celeste. Ricordiamo quando, in occasione della visita del Pontefice Benedetto XVI, fece sì che sul palco ci fosse la statua della Vergine di Visora. E quando, sempre sotto il suo mandato, su Rai1 fu trasmessa una messa in diretta dal nostro Santuario. Tant’è che, ieri sera a fine cerimonia, ha voluto omaggiare la Madonna della Quercia lasciando ai suoi piedi la sua croce pettorale.

Nei suoi quindici anni di vescovato nella nostra diocesi vanta la costruzione del Monastero delle Sorelle Povere di Santa Chiara nei pressi della Querciola. L’elevazione a Basilica Minore del nostro Santuario. Il restauro della chiesetta della Querciola. Il ritorno delle suore del Cottolengo, tra le altre cose.

Il suo ricordo rimarrà sempre vivo nella memoria conflentese. E a lui Conflenti ha dimostrato profonda gratitudine.

I Conflentesi salutano e ringraziano Monsignor Cantafora ultima modifica: 2019-06-28T22:02:03+02:00 da Redazione

Commenti

To Top