PARTNER

U cuntarino

u-cuntarino

Per necessità di sentire rispecchiate nella musicalità di suono del dialetto e nell’ibrido del nome, cuntare ( raccontare) e contadino, le mie origini, le mie esigenze, la nostalgia infinita per il mio paese in “un’ansia ulissiaca che gonfia le vele in lotta con il tempo che tutto cancella”.

Cunterò del paese o per il paese storie senza pretesa alcuna per ripetere che “……..ti amo, paese mio natale, perché hai accolto i miei vagiti all’alba della vita e li hai cullati con le nenie del tuo idioma..……perché ho imparato nel tuo linguaggio le prime parole del mio dire……..perché hai accolto sulle tue pietre i passi dei miei piedi nudi che inseguivano la vita……… perché in te sono diventato da ragazzo uomo”.

Cunterò per quel qualcuno che mi dice: “fammi conoscere le altre cose senza costringermi a cercarti da qualcuno con cui hai maggiore frequentazione: vivo lontano e non posso più sperare di essere sui gradinidu purtune du Paracu quando hai voglia di raccuntare”.

U cuntarino ultima modifica: 2016-12-12T17:11:39+00:00 da Luca Meli

Commenti

commenti

To Top